OLIO TRESLIZOS

La nostra azienda agricola, nata nel 1857, produce l’Olio Extra Vergine Biologico mono varietale TresLizos da una cultivar auctoctona della Sardegna e in particolare nel Campidano di Oristano: la Semidana.
Da oltre 160 anni la nostra famiglia si opera per tutelare e valorizzare, l Agricoltura, l’olivicoltura e il territorio in Sardegna, continuando a coltivare la terra e le piante secolari tramandate per cinque generazioni da padre in figlio, con la stessa cura ed attenzione di una volta, ma a questa unendo una nuova consapevolezza per la produzioni di qualità, per la salvaguardia e valorizzazione del territorio, per la qualità della vita e per l’unicità dei prodotti.
Proprio da questa passione e da questa tradizione nasce l’olio extra vergine di oliva Sardo Biologico Monocultivar “TresLizos”: un extra vergine prodotto ed imbottigliato in Sardegna, ottenuto esclusivamente da olive sarde.

L'Olio Extravergine di Oliva TresLizos viene prodotto nel rispetto dei Disciplinari dell'Agricoltura Biologica esclusivamente con olive raccolte negli oliveti dell'Azienda, allevati a vaso policonico.

ABBINAMENTI
Deciso, classico e profumato si abbina per insaporire a crudo sapori non troppo decisi. Ottimo sulla carne, sulle verdure crude e cotte, sul pane e sulle zuppe. Da provare anche su un carpaccio di pesce o su un trancio di tonno con insalata.
Si può impiegare anche per fare ottimi dolci rustici in sostituzione del burro.

Image
 

L’Olio EVO TreLizos è prodotto esclusivamente con olive biologiche di cultivar tipica del campidano di Oristano, la Semidana, che dona un olio verde dai riflessi gialli, conferisce all’olio sentori erbacei, di mandorla fresca e di pomodoro verde, con note di amaro lieve e piccante medio caratterizzandosi per l’aroma fruttato medio e un gusto equilibrato.
Le olive con cui produciamo l’olio EVO provengono da circa 1000 olivi in buona parte secolari, situati tra Massama e Oristano. Gli oliveti, 5 ettari, si trovano in una zona pianeggiante; il clima è mediterraneo e il terreno è di buona fertilità.

La Coltivazione
Come previsto dal regolamento biologico, non è utilizzato alcun trattamento chimico e i concimi sono solo di origine organica, evitando cosi di impoverire il suolo e di inquinare le falde acquifere. Il terreno è fertilizzato con concimi organici, il sovescio ed è praticata l’irrigazione di soccorso. I residui della potatura e le erbe spontanee sono trinciati e lasciati in campo per arricchire il terreno di sostanza organica e limitare la perdita d’acqua dal suolo. Per il controllo delle malattie e dei parassiti sono effettuati trattamenti con prodotti rameici ammessi in agricoltura biologica e utilizzati antagonisti naturali.

La raccolta - A novembre
Le olive sono raccolte ad inizio novembre, quando il colore vira dal verde al violaceo e non sono ancora completamente mature, per conservare meglio i profumi e le qualità dell’olio. Quando le drupe hanno raggiunto il 20-30% dell’invaiatura le olive vengono raccolte. La raccolta viene fatta prevalentemente a mano e con l’ausilio di scuotitici a mano; e in modo da rispettare l’integrità dei frutti, sono disposte in piccole casse forate, evitando così ammaccature e danneggiamenti della buccia, cause primarie della precoce ossidazione dell’olio.
Le olive, a poche ore dalla raccolta, arrivano al frantoio a ciclo continuo Su Mulinu, a Ottana, distante circa 50 chilometri dagli olivetti, fresche e sane, vengono  lavate, frante e la pasta ottenuta è gramolata e passata nel decanter a due fasi. Segue l’azione del separatore centrifugo da cui si ottiene l’olio. La lavorazione delle olive avviene a freddo certificato (ad una temperatura mai superiore a 27°C che consentono di preservare il gusto, gli odori ed i sapori tipico del frutto.

La conservazione e il confezionamento
Dopo essere stato filtrato, l’olio EVO Treslizos biologico è conservato in contenitori in acciaio inox,a temperatura controllata e all’occorrenza è confezionato in bottiglie di vetro scuro.
Le bottiglie hanno il tappo antifrode che garantisce l’assoluta provenienza e qualità.
L’olio extra vergine di oliva biologico TresLizos ha la propria carta d’identità, nelle NEWS del sito www.agriturismoilgiglio.com potrai conoscere e scoprirne le principali caratteristiche sensoriali e i premi conseguiti

Certificato dal CCPB Bologna n. Operatore AL 11

Image


Come si produce l’olio biologico?

Secondo il Regolamento CE 1019-2002, l’olio extravergine di oliva biologico si ottiene, così come per la produzione convenzionale, esclusivamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici, ovvero attraverso la sola pressione delle olive, ciò è confermato anche dal regolamento (UE) n. 1169/2011 secondo il quale sull’etichetta di un olio extravergine di oliva è obbligatoria la seguente dicitura “olio d’oliva di categoria superiore ottenuto direttamente dalle olive e unicamente mediante procedimenti meccanici”. Non è prevista inoltre l’aggiunta di alcun additivo chimico.

Ecco le fasi principali della lavorazione dell’olio extravergine di oliva biologico:

• Raccolta: le olive vengono raccolte a partire dalla prima metà di novembre per mezzo di abbacchiatori, che attraverso la loro vibrazioni provocano la caduta delle olive sulle reti.

• Frantoio: le olive raccolte vengono poi trasportate al frantoio dove avviene la vera lavorazione.

• Scarico delle olive: le olive giunte in frantoio vengono poste all’interno di bins per la pesatura e la registrazione in appositi registri telematici di lavorazione e poi riversate in una tramoggia di carico.

• Lavorazione: dalla tramoggia le olive entrano all’interno del frantoio mediante un nastro elevatore e convogliate fino alla lavatrice passando attraverso un defogliatore.

• Frangitura e gramolazione: le olive giungono quindi in frangitori per la frantumazione, insieme della polpa e del nocciolo. Il risultato è la cosiddetta pasta di olive, che viene rimescolata grazie ad apposite eliche rotanti per 15-20 minuti, in assenza di ossigeno e ad una temperatura di circa 25°C. Proprio per via di questa temperatura controllata si può definire l’olio estratto a freddo.

• Estrazione: la pasta olearia viene immessa nel decanter o centrifuga, dove avviene la separazione dell’olio dall’acqua di vegetazione e dalla sansa, ovvero residui dell’oliva e frammenti del nocciolo.

Questo processo di separazione avviene mediante una grande forza centrifuga mantenendo una temperatura costante che non supera i 25°C. L’olio fuoriuscito dal decanter viene poi chiarificato mer mezzo di una centrifuga verticale e successiva filtrazione con cartoni di cellulosa.

Questo passaggio è fondamentale per eliminare la presenza di acqua e frammenti di polpa per garantire una migliore conservabilità dell’olio. L’eccellenza delle caratteristiche organolettiche e nutrizionali ed il gusto inconfondibile dell’olio extravergine di oliva biologico fanno di questo prodotto un elemento fondamentale per la salute ed il benessere del nostro organismo. Scegliere un olio extravergine biologico di origine 100% italiana significa sostenere i produttori locali, l’economia della tua terra, e soprattuto scegliere un prodotto sano e certificato.

Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Image
Agriturismo Il Giglio in Sardegna

Agriturismo Il Giglio

Strada Prov. 9 Massama - 09170 (OR)
Tel. (+39) 349 14 47 955 - (+39) 347 34 83 744 - Fax (+39) 0783 32 90 49 - Email: info@agriturismoilgiglio.com 

Copyright 2018 Agriturismo Il Giglio a Massama - Oristano - Sardegna

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo