Agriturismo il Giglio

Strada Prov. 9 Massama - 09170 (OR)

tel. (+39) 349 14 47 955 - (+39) 347 34 83 744

fax (+39) 0783 32 90 49

info@agriturismoilgiglio.com

Home
Dove siamo
L'azienda
Gli alloggi
Ristorante
Listino
Fotogallery
Dicono di noi
La provincia
Le spiaggie
Archeologia
Feste popolari
Mail
Link
 
 

La penisola del Sinis ci regala alcune delle spiagge più belle della Sardegna.

Is Aruttas(le grotte),Mari Ermi, Putzu Idu, Su Pallosu, San Giovanni E S'Archittu sono solo alcuni nomi delle spiagge più famose nella Penisola protetta dal WWF

Sicuramente rimarrete incantanti dal paesaggio senza tempo, dove il panorama verso terra è solitario e quasi desertico e quello verso il mare è unico nel suo genere.

Si puo ammirare  a sud, Capo San Marco che domina con la sua mole la parte terminale della penisola del Sinis, rivolta verso il Golfo di Oristano.

A parte la bellezza delle vedute e l’aspetto solitario delle spiagge, non si può fare a meno di ricordare la presenza, in questo lembo di Sardegna, di alcune eccezionali prerogative artistiche ed archeologiche,fra cui le rovine di Tharros, la chiesa di S. Giovanni di Sinis e l’omonimo centro balneare. Qui si osservano ancora alcune caratteristiche capanne, costruite con erbe palustri dai pescatori ed il villaggio religioso di S. Salvatore

La spiaggia di IsArutas,che è lunga diverse centinaia di metri, è unica perchè formata da granuli di quarzo tondeggianti di colore bianco e rosa,

è conosciuta come un paradiso per i surfisti in quanto con condizioni di vento ideali si formano onde alte diversi metri.

 

Il  centro balneare di Santa Caterina di Pittinuri, presso Cuglieri, comprende alcuni settori costieri di grande bellezza e profondamente diversi fra loro.

A nord si trovano le alte scogliere di torre Foghe e Capo Nieddu, di scure rocce vulcaniche, più a sud la costa è invece formata da rocce calcaree di colore bianco, ed è fratturata e frammentata in molte insenature e spiagge piccole e grandi. Sulle principali si affacciano gli abitati balneari di Santa Caterina, S’Archittu e Torre Su Puttu  

Capo Mannu, con le sue rupi di calcare giallastro alte 50 metri e le belle torri di Capo Mannu e Sa Mora, segna il settore settentrionale della penisola del Sinis,che è costituito da un tratto di spiaggie e basse scogliere dove sorgono i piccoli centri balneari Mandriola, Putzu Idu,S’Arena Scoada e Su Pallosu.

Le splendide spiaggette,le anse e le rientranze, i candidi scogli e le acque trasparenti regalano panorami di intatta bellezza; sull’orizzonte marino si vede la piatta e distante isola Mal di Ventre; verso l’entroterra, le distese di campi arati quasi senza fine ed i tratti di cespugliati con lentischio, rosmarino ed altre essenze vegetali tipiche della costa sarda. Tutto concorre ad esaltare l’aspetto insolito ed incontaminato di quest’ambienti

Facilmente raggiungibile è anche l'isola di Maldiventre , un’isola dall'aspetto uniforme,ricoperta di cespugli ed abitata da conigli, tartarughe ed uccelli marini.

la sua particolarità è data dalla costituzione geologica, essendo composta da roccia granitica, a differenza della prospiciente costa sarda, la Penisola del Sinis, prevalentemente calcarea.

Le spiagge dell’isola sono molto belle, con acque meravigliosamente trasparenti; si stendono sul lato orientale, rivolto verso la costa sarda: Cala Saline, Cala del Nuraghe, Cala del Pontile, Cala dei Pastori, Cala Valdaro.

Una passeggiata lungo la riva consente di scoprire tanti altri angoli incantevoli; le piccole spiaggette hanno una trasparenza indescrivibile ed un colore ceruleo delle acque, dovutO alla sabbia, formata di granuli di quarzo candidi e traslucidi, identici a quelli della spiaggia Is Arutas sulla costa dell’isola .